Blog Ufficiale Stick Advertisement

apr 17

Written by: Roberto Caporale
17/04/2009 18.14  RssIcon

capitolini Nella top ten mondiale dei musei, l'Italia non è presente.
L'Italia, la culla della Cultura con la C maiuscola, la patria dell'arte e della pittura, la terra che ha visto nascere ed operare alcuni tra i più grandi artisti che la storia ricordi, è assente dalle prime dieci posizioni della classifica mondiale dei musei.

È questo il dato sconcertante reso noto dal recentissimo rapporto (febbraio 2009) su “Arte, turismo culturale e indotto economico”, commissionato da Confcultura e dalla Commissione Turismo e Cultura di Federturismo Confindustria a PriceWaterhouseCoopers.
Una considerazione che deve far riflettere se si pensa che l'Italia possiede il più ampio patrimonio culturale a livello mondiale con oltre 3.400 musei, circa 2.000 aree e parchi archeologici e 43 siti Unesco.
Ciononostante, ad oggi, il settore culturale italiano produce solo il 2,6% del Pil nazionale, a fronte di un 3,8% in UK e del 3,4% della Francia.
Quando si parla di reperire idee e strumenti per la tanto agognata ripresa economica, non si può quindi tralasciare la necessità di un forte rinnovamento della cura e della promozione del patrimonio artistico e culturale che la nostra nazione ci offre.  
Secondo il rapporto, possibili soluzioni possono essere rintracciate in una relazione più stretta fra industria turistica e patrimonio artistico e culturale, che si esprime anche attraverso il reperimento di risorse istituzionali e finanziarie, sia del settore pubblico che del privato.
Il rilancio strategico auspicato prenderebbe forma da diverse operazioni, come:

  • Lo sviluppo ed il rinnovamento della fruizione museale
  • La possibilità di avviare un piano di sviluppo del settore del turismo culturale
  • L’applicazione di nuove tecnologie a supporto della cultura e della sua promozione


Proprio su questo terzo punto vogliamo focalizzare la vostra attenzione, in quanto Stick Ads rientra sicuramente in questa ottica: una nuova tecnologia “appiccicosa” in grado di supportare la promozione di musei, mostre, siti archeologici, in modo diretto, semplice ed economico.
Legando l'annuncio di un evento culturale ad un voucher di prenotazione turistica, si riuscirebbe a catturare l'interesse diretto del pubblico che diventerebbe un probabile fruitore del servizio.
In questo modo ad esempio, chi prenotasse una vacanza in un hotel di Roma, potrebbe vedersi “appiccicato” sul suo voucher, l'annuncio promozionale per la visita ai Musei Capitolini, o ad una delle numerose mostre temporanee presenti in città durante il periodo del soggiorno.
Una serie di sconti e convenzioni promosse all'interno dello spazio pubblicitario sul voucher, potrebbero rendere ancora più allettante l'offerta, permettendo una vasta affluenza a quel particolare sito culturale che magari sfugge al classico itinerario turistico.
Stick Ads è perciò un servizio che, nel suo piccolo, può rivestire un ruolo di primo piano nella promozione della cultura in tutte le sue sfaccettature e che, per la sua originalità, può ben annoverarsi tra i nuovi strumenti di sviluppo del marketing culturale.

Tags:
Categories:

Stick-Ads è un marchio Bizcom.it  | Via G. Valenti 2, 60131 Ancona | P.iva 02232110425
info@stick-ads.it | Tel. 071.2915497 | Fax 071.2864992
Copyright 2008-2013 Bizcom.it

numero verde 800984394